Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali

RE-ORG News

È iniziata il 25 novembre in Kuwait la 18esima edizione di RE-ORG dopo il successo di RE-ORG Cile a settembre, RE-ORG International Portogallo in ottobre, e RE-ORG Albania a novembre. Venti partecipanti provenienti dal Kuwait e dall’Oman prendono parte alla formazione, che durerà fino al 7 dicembre. Ha inaugurato il corso Vanessa Lindley Kaoukji, Consigliere tecnico dell’UNESCO.

Il mese scorso l'ICCROM ha organizzato il 17° workshop RE-ORG presso il Museo di Lisbona in Portogallo. Questo evento di due settimane (dal 15 al 26 ottobre) si è svolto grazie al generoso sostegno della Empresa de Gestão de Equipamentos e Animação Cultural, E.M. Lisbona (EGEAC), del Museo di Lisbona e della Santa Casa da Misericórdia de Lisboa.

L'ICCROM, il CCI e il programma Ibermuseos sono lieti di offrire un nuovo kit di risorse RE-ORG da scaricare gratuitamente in inglese, francese, spagnolo e portoghese. Nel mondo esistono oltre 55000 musei e, in genere, il 90% dei loro oggetti giace nei magazzini.

Nel novembre 2011, i delegati della 27a Assemblea Generale dell'ICCROM hanno sostenuto una risoluzione che metteva in risalto il "problema mondiale della conservazione dei depositi museali e del loro accesso". In quella sede, i delegati chiesero un maggior impegno dell'ICCROM con i diversi paesi per migliorare la situazione. Da allora, l'ICCROM ha contribuito con progetti di riorganizzazione degli impianti di deposito in Algeria, Cina, Croazia, Grecia, India, Nuova Caledonia e Serbia. Inoltre, quattro paesi hanno avviato strategie nazionali: Belgio, Canada, Cile e Nigeria.

Le collezioni reali del Madagascar ritrovano il posto d'onore grazie a un progetto di conservazione preventiva finanziato dal governo giapponese. L'ottanta per cento delle collezioni del palazzo reale del Madagascar è stato distrutto dal devastante incendio del complesso museale Rova di Antananarivo nel 1995.

Il 6 novembre, il Direttore del Museo etnografico di Zagabria, Goranka Horjan, ha accolto 26 professionisti del settore museale per un workshop RE-ORG di due settimane nelle aree di deposito del Museo Nazionale. Attualmente, i partecipanti (21 dei quali provenienti dai musei croati e 5 da quelli sloveni) si occupano di riorganizzare 24 magazzini del Museo Nazionale nell’arco di dieci giorni lavorativi.

Il primo workshop RE-ORG mai realizzato in Africa si è svolto presso il museo nazionale di Jos, Nigeria, nel maggio 2017. Al termine dell’evento, i partecipanti di 12 musei di ogni angolo della Nigeria hanno fatto ritorno alle loro rispettive istituzioni per migliorare e portare a termine i loro programmi di riorganizzazione, servendosi del metodo RE-ORG per affrontare i problemi inerenti all’eccessivo concentramento di oggetti e alle cattive condizioni di conservazione nei depositi.

Il giorno dopo l’emozionante celebrazione della Giornata Internazionale del Museo, i professionisti nigeriani provenienti da dieci musei nazionali e da due musei universitari si sono riuniti a Jos per partecipare a un workshop RE-ORG di due settimane presso il Museo di Jos.

Il 13 Marzo, oltre 200 professionisti cileni del patrimonio hanno partecipato a una conferenza pubblica tenuta da Gaël de Guichen, intitolata “Los depósitos: lugar prioritario para animar los museos (I depositi – luogo prioritario per animare i musei) presso il CNCR – Centro Nazionale di Conservazione e Restauro a Santiago, Cile.

Il giorno 31 gennaio 2017, il Direttore Generale dell’ICCROM, Stefano De Caro, ha firmato una convenzione con la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). A firmare la convenzione per parte della SUPSI sono stati il suo Presidente del Consiglio, Alberto Petruzzella, e il Direttore della SUPSI, Franco Gervasoni.