Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Filter by Region

International Day for Disaster Risk Reduction (IDDRR) is an opportunity to acknowledge a common understanding of how the cultural and natural heritage of a place can reinforce our capacity for disaster risk reduction and contribute to a more sustainable future. By considering climate risks, we aim to build resilience, encouraging community-based approaches while linking together the social and environmental dimensions of sustainable development.

Con l'obiettivo di rompere le barriere linguistiche e fornire le conoscenze dove sono più necessarie, l’ICCROM è lieta di annunciare la pubblicazione della traduzione portoghese della sua risorsa pionieristica, il Manuale di Primo Soccorso al Patrimonio Culturale in Tempi di Crisi e il suo Toolkit.

Le traduzioni sono state rese possibili grazie al generoso sostegno della Fondazione Calouste Gulbenkian e al coordinamento del membro del Consiglio dell’ICCROM, Isabel Raposo de Magalhães.

Con l'obiettivo di abbattere le barriere linguistiche e promuovere società pacifiche, l’ICCROM ha il piacere di annunciare la pubblicazione della versione francese di PATH - Peacebuilding Assessment Tool for Heritage Recovery and Rehabilitation (Strumento di valutazione della costruzione della pace per il recupero e la riabilitazione del patrimonio).

Con l'obiettivo di rompere le barriere linguistiche e fornire conoscenze dove sono più necessarie, ICCROM e Blue Shield Germany hanno lanciato una versione tedesca della innovativa risorsa online, Endangered Heritage: Emergency Evacuation of Heritage Collections - Patrimonio a rischio: evacuazione di emergenza del patrimonio delle collezioni, sviluppata in collaborazione con l'UNESCO.

All'indomani delle devastanti inondazioni in Europa centrale, l’ICCROM si è unito al suo partner di lunga data, l'Istituto Reale per il Patrimonio Culturale (KIK-IRPA), in Belgio, per organizzare una serie di consultazioni per valutare e mettere in sicurezza il patrimonio mobile e immobile danneggiato. Attraverso questa iniziativa di collaborazione, KIK-IRPA e ICCROM mirano a ridurre i rischi e a promuovere un tempestivo recupero, promuovendo il coordinamento tra le agenzie e sviluppando una metodologia comune per la registrazione dei danni e dei rischi nei luoghi del patrimonio colpiti.

L'ICCROM è profondamente addolorato dalla perdita di vite umane e dagli ingenti danni, anche al patrimonio, sia naturale che culturale, causati dai catastrofici incendi che attualmente imperversano in molte parti del mondo.

Mentre il popolo e il governo di Haiti lottano per riprendersi dal recente devastante terremoto e dalle successive piogge, il Direttore Generale e lo staff dell’ICCROM porgono le loro più sentite condoglianze per la pesante perdita di vite umane e gli enormi danni che ne derivano.

Il patrimonio può rappresentare una risorsa preziosa per la convivenza pacifica e la costruzione di un futuro prospero e sostenibile. Tuttavia, può anche trovarsi coinvolto in gravi conflitti ed è per questa ragione che il ruolo del patrimonio nel perseguimento della pace merita una considerazione particolare.

L’ICCROM ha dato oggi il benvenuto, nella sua sede di Roma, al Direttore esecutivo della Fondazione ALIPH, Valery Freeland, accompagnato da Andrea Balbo, responsabile del progetto ALIPH, per un incontro con il Direttore generale Webber Ndoro, con Valerie Magar, Direttrice dell’unità di programmi, e Yasmin Hashem, assistente del programma FAR.

Nello spirito del lavoro congiunto, abbiamo accolto i rappresentanti di 29 Stati membri e l'osservatore permanente in Europa e Nord America alla prima sessione informativa regionale dell’ICCROM, tenutasi virtualmente il 22 giugno 2021.