È un momento impegnativo per i beni culturali in molti luoghi del Medio Oriente e del Nord Africa, che hanno assistito alla devastazione su larga scala, alla profanazione e alla distruzione di templi, santuari, città e monumenti.
Ora più che mai, è necessario il lavoro dell'ICCROM sulla protezione e la conservazione del patrimonio culturale nelle aree di conflitto. Da quando ha aperto le sue porte nel 2012, l'Ufficio regionale dell'ICCROM a Sharjah (Centro ICCROM-ATHAR), Emirati Arabi Uniti, si è rivelato essenziale per soddisfare il mandato dell'organizzazione nella regione araba, avvicinandosi agli attori e sfruttando i meccanismi di collaborazione regionale e l'impegno della comunità, in una regione in cui sono presenti molti rischi, ma anche notevoli opportunità. La filiale degli Emirati Arabi Uniti è diventata un punto di forza importante per la difesa del patrimonio culturale, fornendo supporto logistico e operativo sostanziale alle attività dell'ICCROM nella regione.
In collaborazione con gli Stati membri arabi, l'ICCROM-ATHAR ambisce a proteggere il patrimonio culturale della regione araba e ad ampliare l'accesso, la valutazione e la comprensione della sua storia. Il Centro focalizza la propria attività sul patrimonio architettonico e archeologico tangibile, tra cui le collezioni del patrimonio e i luoghi storici, i siti e i monumenti. Mira principalmente a migliorare la capacità delle istituzioni ufficiali del patrimonio nella gestione dei siti del patrimonio e delle collezioni museali su base sostenibile e lo fa tramite una serie di attività formative regionali e sul campo, la creazione di capacità e la formazione, la consultazione, la diffusione di informazioni, i convegni, i workshop e i seminari.
La missione dell’ICCROM-ATHAR è generosamente sostenuta da Sua Altezza lo Sceicco Sultan bin Mohammed Al Qasimi, Membro del Consiglio Supremo ed Emiro di Sharjah, nonché da Stati membri e altri partner.

In primo piano

Dr Abdulameer al-Hamdani (1967 – 2022) and Prof Amir Pašić (1953 – 2022)

Dr Abdulameer al-Hamdani (1967 – 2022) and Prof Amir Pašić (1953 – 2022)

With the most profound sorrow, we received the untimely news of the passing away of a good collaborators with ICCROM: the Iraqi archaeologist, Dr Abdulameer al-Hamdani and Prof Amir Pašić. Both scholars were dedicated researchers, men of action, fearless of challenges, and wise teachers in our field.

Visit from the Ambassador of the Republic of Korea to UAE

Visit from the Ambassador of the Republic of Korea to UAE

On 21 March, the ICCROM Regional Office in Sharjah, United Arab Emirates, received a delegation from the Republic of Korea. Led by H.E. Seokgu Lee, Ambassador of the Republic of Korea to the United Arab Emirates, they met with the Director of the ICCROM Regional Office, Zaki Aslan and staff to discuss future possible collaborations in the field of cultural heritage.

ICCROM-Sharjah Award for Good Practices announces the shortlisted projects for the 2021-2022 Cycle

Il Premio ICCROM-Sharjah per le buone pratiche annuncia i progetti selezionati per il ciclo 2021-2022

Sotto il patrocinio di S.A. Sheikh Dr. Sultan Bin Muhammad Al Qasimi, membro del Consiglio Supremo e Governante di Sharjah, ICCROM-Sharjah ha annunciato i progetti selezionati per il terzo ciclo del suo biennale "Award for Good Practices in Cultural Heritage Conservation and Management in the Arab Region" (2021-2022).

Jury for ICCROM-Sharjah Award announced

Annunciata la giuria del premio ICCROM-Sharjah

Sotto il patrocinio di S.A. Sheikh Dr Sultan Bin Muhammad Al Qasimi, membro del Consiglio Supremo e Governante di Sharjah, ICCROM-Sharjah ha annunciato la giuria per il terzo ciclo del Premio per le buone pratiche di conservazione e gestione del patrimonio culturale nella regione araba (2021-2022).

Qatar Ambassador

ICCROM receives credentials of Qatar Ambassador

On 8 March 2022, ICCROM had the honour of welcoming H.E. Khalid bin Youssef Khalifa Abdullah Al Sada, Ambassador Extraordinary and Plenipotentiary of the State of Qatar to the Italian Republic. On this occasion, he presented his credentials to ICCROM's Director-General Webber Ndoro. The Ambassador was accompanied by Dr Akeel Hatoor, Expert to the UN Agencies. Also present on behalf of ICCROM was...

ICCROM call for protecting heritage

Appello dell'ICCROM per la protezione del patrimonio

Fin dalla sua creazione nel 1956, l'ICCROM si è impegnato a lavorare con i suoi Stati membri per migliorare la conservazione del patrimonio culturale. Il patrimonio ha un ruolo fondamentale nello sviluppo sostenibile delle nostre società. In un mondo sempre più soggetto a sfide dovute ai rischi naturali e ai conflitti, ICCROM chiede il rispetto e la protezione della cultura, del patrimonio...

Experts Programme

Programma per esperti

Nel quadro della collaborazione tra il Ministero della Cultura del Regno dell'Arabia Saudita (MoC) e il Centro internazionale di studi per la conservazione e il restauro dei beni culturali (ICCROM), il suo ufficio regionale di Sharjah (ICCROM-Sharjah) ha ideato, organizzato e lanciato una formazione completa per il rafforzamento delle capacità sulle convenzioni internazionali del patrimonio...

Course participants offer hope for Mosul’s future

I partecipanti al corso offrono speranza per il futuro di Mosul

Quando 22 giovani architetti e ingegneri Moslawi si sono riuniti per il primo di una serie di seminari di formazione, hanno fatto un passo significativo per aiutare la loro città a recuperare il suo patrimonio culturale.

The Climate.Culture.Peace conference is starting today!

Climate.Culture.Peace conference runs until Friday!

Register at the official website to access sessions all this week! Climate.Culture.Peace is a knowledge-building initiative exploring the interconnections between culture, climate change, peace and disaster resilience.

Climate.Culture.Peace Youth Forum and Workshops – register now

Climate.Culture.Peace Youth Forum and Workshops. Register now!

Siamo felici di annunciare che sono aperte le registrazioni per il Forum dei giovani del Climate.Culture.Peace - Voci di oggi e di domani e per i cinque workshop interattivi che si terranno alla fine di questo mese. I posti sono limitati, quindi affrettatevi!