Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Medio Oriente e Nord Africa (MENA)

Medio Oriente e Nord Africa (MENA)

È un momento impegnativo per i beni culturali in molti luoghi del Medio Oriente e del Nord Africa, che hanno assistito alla devastazione su larga scala, alla profanazione e alla distruzione di templi, santuari, città e monumenti.
Ora più che mai, è necessario il lavoro dell'ICCROM sulla protezione e la conservazione del patrimonio culturale nelle aree di conflitto. Da quando ha aperto le sue porte nel 2012, l'Ufficio regionale dell'ICCROM a Sharjah (Centro ICCROM-ATHAR), Emirati Arabi Uniti, si è rivelato essenziale per soddisfare il mandato dell'organizzazione nella regione araba, avvicinandosi agli attori e sfruttando i meccanismi di collaborazione regionale e l'impegno della comunità, in una regione in cui sono presenti molti rischi, ma anche notevoli opportunità. La filiale degli Emirati Arabi Uniti è diventata un punto di forza importante per la difesa del patrimonio culturale, fornendo supporto logistico e operativo sostanziale alle attività dell'ICCROM nella regione.
In collaborazione con gli Stati membri arabi, l'ICCROM-ATHAR ambisce a proteggere il patrimonio culturale della regione araba e ad ampliare l'accesso, la valutazione e la comprensione della sua storia. Il Centro focalizza la propria attività sul patrimonio architettonico e archeologico tangibile, tra cui le collezioni del patrimonio e i luoghi storici, i siti e i monumenti. Mira principalmente a migliorare la capacità delle istituzioni ufficiali del patrimonio nella gestione dei siti del patrimonio e delle collezioni museali su base sostenibile e lo fa tramite una serie di attività formative regionali e sul campo, la creazione di capacità e la formazione, la consultazione, la diffusione di informazioni, i convegni, i workshop e i seminari.
La missione dell’ICCROM-ATHAR è generosamente sostenuta da Sua Altezza lo Sceicco Sultan bin Mohammed Al Qasimi, Membro del Consiglio Supremo ed Emiro di Sharjah, nonché da Stati membri e altri partner.

 

Notizie sul Medio Oriente e Nord Africa

In collaborazione con l'UNESCO di Beirut e la Direzione Generale delle Antichità (DGA) in Libano, dall'8 all'11 febbraio 2019, l'ICCROM-Sharjah ha svolto a Beirut, Libano, un seminario di formazione sul tema "Valorizzare le capacità di gestione del patrimonio mondiale per i professionisti del patrimonio culturale". Il workshop era rivolto ai manager dei siti, archeologi e architetti che lavorano per la DGA in Libano.

L'ICCROM-Sharjah ha organizzato un workshop sul recupero post-crisi delle città storiche della Regione Araba, che si è svolto dal 24 al 28 febbraio 2019 a Sharjah, Emirati Arabi Uniti. L'evento ha coinvolto specialisti di organizzazioni internazionali come la Banca Mondiale, l'UNESCO, l'ICOMOS, l'ICCROM, l'UN HABITAT, nonché professionisti e personale accademico provenienti dai settori del patrimonio culturale, dello sviluppo economico e sociale, dell'assistenza umanitaria, della trasformazione dei conflitti e resilienza.

Il Centro regionale per la conservazione di Sharjah, in partenariato con l'UNESCO e l'Università di New York Abu Dhabi (NYUAD) ha organizzato un workshop regionale della durata di quattro giorni sulla protezione e la gestione del patrimonio culturale marittimo, costiero e subacqueo dal 28 al 31 gennaio scorso.

Sotto il patrocinio e alla presenza di Sua Altezza lo Sceicco Dott. Sultan bin Mohammed Al Qasimi, Governatore di Sharjah, si è svolta dal 4 al 6 dicembre, presso il Centro regionale di conservazione di Sharjah (ICCROM-Sharjah) la conferenza "Protecting the Past 2018” (Proteggere il passato) dal titolo “From Digital Documentation to Heritage Management in the MENA region” (dalla documentazione digitale alla gestione del patrimonio nella regione MENA.)

Un nuovo volume da scaricare gratuitamente è ora disponibile per chi si occupa di protezione, conservazione e gestione del patrimonio archeologico.

È iniziata il 25 novembre in Kuwait la 18esima edizione di RE-ORG dopo il successo di RE-ORG Cile a settembre, RE-ORG International Portogallo in ottobre, e RE-ORG Albania a novembre. Venti partecipanti provenienti dal Kuwait e dall’Oman prendono parte alla formazione, che durerà fino al 7 dicembre. Ha inaugurato il corso Vanessa Lindley Kaoukji, Consigliere tecnico dell’UNESCO.

Il dott. Webber Ndoro, Direttore Generale dell'ICCROM, ha presieduto l'apertura del Forum sulle città e il patrimonio nei paesi arabi appena inaugurato a Essaouira, Marocco. Questa conferenza internazionale intende mettere in luce i fattori più importanti che contribuiscono alla conservazione del patrimonio urbano nelle città arabe, incoraggiare la diversità sociale e scambiare proposte di soluzioni su sfide comuni.

Il 24 ottobre, il Centro regionale per la conservazione dell'ICCROM-ATHAR ha tenuto un incontro regionale sul tema "Rafforzare il quadro istituzionale e legislativo per la protezione del patrimonio culturale". L'incontro è stato organizzato dall'ICCROM di Sharjah, con il supporto del governo svizzero e del Ministero dello Sviluppo della Cultura e della Conoscenza negli Emirati Arabi Uniti.

Tramite il suo ufficio regionale ICCROM-ATHAR, l’ICCROM è lieta di annunciare di aver ottenuto una sovvenzione di 997.000 sterline per un progetto di conservazione di tre musei delle comunità di Omdurman, El Obeid e Nyala nel Sudan occidentale, che verterà sul restauro dei tre musei e provvederà alle esigenze culturali ed educative delle loro comunità, dei visitatori e dei turisti.

The Egyptian National Organization for Urban Harmony, operating under Egypt’s Ministry of Culture in collaboration with UNESCO, has chosen to honour two prominent architectural heritage specialists from Egypt and the Arab world, for their significant contributions to safeguard cultural heritage.