Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Notizie


Il giovedì 7 dicembre al Forum europeo della cultura di Milano, è cominciato l'Anno europeo del patrimonio culturale 2018. L'Anno europeo del patrimonio culturale metterà in evidenza la ricchezza del patrimonio culturale europeo, evidenziandone il ruolo nella promozione di un sentimento condiviso di identità e nella costruzione del futuro dell'Europa.

L’ICCROM e il suo Centro regionale di conservazione ICCROM-ATHAR stanno lanciando una nuova serie di libri sulla conservazione del patrimonio culturale nella regione araba.
Le letture selezionate dall’ICCROM-ATHAR forniranno una vasta gamma di pubblicazioni al pubblico professionale ed accademico, volte a promuovere il dialogo e il dibattito e a colmare le lacune esistenti nelle risorse di conoscenza disponibili.

L’ICCROM è lieta di annunciare la riadesione dell’Ungheria come Stato membro. Il suo ritorno porta a 136 il numero degli Stati membri dell’ICCROM.

L’ICCROM ha collaborato con la Direzione Generale delle Antichità (DGA) del Libano e la Fondazione Getty per organizzare una scuola sul campo di quattro settimane per la conservazione dei mosaici presso il sito archeologico di Byblos, in Libano.

Nel corso della sua 30a Assemblea, l'ICCROM ha confermato la nomina del dottor Webber Ndoro a nuovo Direttore Generale, alla guida dell’organizzazione dal 1 Gennaio 2018. Ndoro ha conseguito una Laurea in storia presso l'Università dello Zimbabwe nel 1982, un Master (MPhil) in archeologia nel 1987 presso l’Università di Cambridge e un Master in conservazione architettonica all'Università di York.

La 30ª Assemblea generale dell'ICCROM sarà l'occasione di una discussione tematica sulla ricostruzione delle città storiche distrutte o danneggiate dal titolo "Ricostruzione post-conflitto – Recupero e coinvolgimento delle comunità", basata sul convegno tenutosi al Louvre-Lens nel gennaio 2017.

L'ICCROM ha il piacere di presentare una nuova pubblicazione da scaricare gratuitamente Asian Buddhist Heritage: Conserving the Sacred (Patrimonio buddista asiatico: conservare il sacro).

Roma, Italia – La 30a Assemblea Generale dell’ICCROM, Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali, che si terrà a Roma dal 29 novembre al 1° dicembre, intende proporsi come piattaforma di dialogo sugli approcci di ricostruzione delle città storiche distrutte e/o danneggiate.

I conflitti armati e le catastrofi naturali che causano danni intenzionali o collaterali al patrimonio culturale sono più frequenti che mai. Per contribuire a intensificare gli sforzi per salvare le collezioni dalle minacce imminenti, lo scorso anno l’ICCROM e l’UNESCO hanno unito le proprie forze per realizzare Patrimonio a rischio: evacuazione d’emergenza delle collezioni del patrimonio, un manuale pratico, disponibile per il download gratuito.

L’Istituto Nazionale di Ricerca per Beni Culturali (NRICH) della Corea ha ospitato il corso internazionale CollAsia dell’ICCROM: Imballaggio e stoccaggio di oggetti e collezioni - Tradizione e modernità a Daejeon, Repubblica di Corea, dall’11 al 25 ottobre 2017.