L’ICCROM al G7 della cultura a Firenze

aprile 3, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

ICCROM at the G7 Culture Meetings in FlorenceIl 30 marzo, il Direttore generale Stefano De Caro ha partecipato al G7 della cultura che si è svolto nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, a Firenze. Si tratta del primo vertice sulla cultura, organizzato su iniziativa del Ministro della Cultura, Dario Franceschini.

Il summit ha visto la partecipazione di delegazioni di alto livello, provenienti dai Paesi industrializzati del G7 e da organizzazioni internazionali, che si sono incontrate per uno scambio di opinioni sull’importanza della cultura volta alla promozione di società più stabili e per garantire la diversità e il dialogo. Le stesse hanno inoltre sottolineato il ruolo essenziale della salvaguardia del patrimonio in un mondo in cui la cultura è sempre più bersaglio di attacchi, distruzione e profitti illeciti da parte di attori non statali. Continue reading…


Sok An (1950 – 2017)

aprile 18, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.

HE Sok An
Photo: Pedro França / Ministério da Cultura do Brasil (cc-by-2.0)

ICCROM joins the Cambodian people and all lovers of heritage in mourning the loss of the Cambodian Vice Prime Minister Samdech Vibol Panha Sok An, who died on 15 March 2017.  He was 67 years old.

HE Sok An, as a high government figure, played an active and dynamic role in the management and conservation of cultural heritage in his own country and at an international level.  Cambodian heritage is exceptional, and Sok An reflected this in his strong commitment to it over the years.

As President of the APSARA Authority, responsible for the management of the World Heritage property of Angkor, Sok An attended all sessions of the International Coordinating Committee for the Safeguarding and Development of Angkor (ICC-Angkor) from 2004 up until February 2017, when he was absent due to ill health. He ensured that decisions of the World Heritage Committee concerning Angkor were always given the necessary attention, and played a key role in the protection, conservation and sustainable development of the site. He was also active in efforts to inscribe the Temple of Preah Vihear on the World Heritage List, which met with success in July 2008. Continue reading…


Preservation and Restoration of Wooden Structures

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.

Training Course on Cultural Heritage Protection in the Asia-Pacific Region 2017: Preservation and Restoration of Wooden Structures

Wooden structures in JapanDates: 29 August – 28 September 2017

Place: Cultural Heritage Protection Cooperation Office, Asia-Pacific Cultural Centre for UNESCO [Nara Pref. Nara General Office, 757 Horen-cho, Nara, Japan] and related research institutions.

Organizers (Tentative)

This course is jointly organized by the Agency for Cultural Affairs, Japan (Bunkacho); Asia-Pacific Cultural Centre for UNESCO (ACCU); International Centre for the Study of the Preservation and Restoration of Cultural Property (ICCROM); and National Research Institute for Cultural Properties [Tokyo and Nara].  Further joint organizers collaborating on the course are the Japanese Association for Conservation of Architectural Monuments (JACAM), Japan Consortium for International Cooperation in Cultural Heritage (JCIC-Heritage) under the auspices of Japanese National Commission for UNESCO, Nara Prefectural Government, and Nara City Government.

Background

In the Asia and the Pacific region there are various forms of cultural heritage, including wooden structures, which are of great value from a global point of view. In order to safeguard this important cultural heritage for future generations, it is necessary for heritage professionals to carry out proper investigation, analysis and preservation. ACCU Nara Office, in partnership with ICCROM and Bunkacho has been organizing training courses since 2000 on this topic, with a view to building the capacities of professionals who have been involved in cultural heritage protection in the Asia and the Pacific region. This training course aims to provide participants with the latest methods and techniques for investigation, preservation, restoration and management of wooden structures. Continue reading…


Bollettino LATAM Gennaio – Marzo 2017

aprile 14, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

image of Boletin Latam coverScarica: Boletín LATAM Enero – Marzo 2017 – Nº 8

Il Bollettino LATAM è pubblicato per consentire ai professionisti della conservazione e del restauro dell’area America Latina e Caraibi di condividere le loro ricerche e le loro esperienze professionali in tutta la regione, utilizzando la Rete LATAM.

Se siete interessati a inserire notizie nel prossimo Bollettino, compilate il modulo che trovate in calce.

El objetivo de LATAM Newsletter es ofrecer una plataforma a los profesionales de América Latina y el Caribe para compartir sus investigaciones y experiencias profesionales en la región, a través de la red de LATAM.

Continue reading…


Nature-Culture Linkages in Asia and the Pacific

aprile 13, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.

Capacity Building Workshop on Nature-Culture Linkages in Heritage Conservation in Asia and the Pacific

red japanese pagodaDates: 15 – 26 September 2017

Place: University of Tsukuba, Japan

Organized by the World Heritage Studies and the Certificate Programme on Nature Conservation (CPNC) at the University of Tsukuba, in cooperation with UNESCO World Heritage Centre, IUCN, ICCROM and ICOMOS.

The CBWNCL

Heritage Conservation is an evolving practice, and one of the current debates focuses on identifying and recovering the connections between the nature and culture sectors. This exchange has become instrumental for the interpretation, conservation and sustainable management of both natural and cultural heritage sites.

The purpose of the Capacity Building Workshops on Nature-Culture Linkages in Asia and the Pacific (CBWNCL) is to contribute to the World Heritage Capacity Building Programme led by ICCROM and IUCN, in consultation with ICOMOS and the UNESCO World Heritage Centre, in developing new approaches towards integrated conservation of cultural and natural heritage. These workshops began in 2016 and explore nature-culture linkages with a focus on theory and practice in Asia and the Pacific Region. The visit to Japanese heritage sites forms a core component of the programme, where participants conduct practical work. Participants will be able to understand issues and explore approaches being adopted in the field. Continue reading…


Introduction to Documentation and Conservation of Built Heritage

aprile 10, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.

 Introduction to Documentation and Conservation of Built Heritage in the Arab Region

COURSE ANNOUNCEMENT 2017

Introduction to Documentation and Conservation of Built Heritage in the Arab Region

Introduction to Documentation and Conservation of Built Heritage in the Arab RegionUnder the Patronage of H.H. Sheikh Dr Sultan bin Mohammed Al Qassimi, Member of the Supreme Council and Ruler of Sharjah, the ICCROM-ATHAR Regional Conservation Centre in Sharjah (ICCROM-ATHAR) is offering an introductory course programme composed of five course modules on: “Introduction to Documentation and Conservation of Built Heritage in the Arab Region”. This programme focuses on the professional development of those institutions and individuals whose task it is to look after cultural heritage. These one-week training modules will address the following areas:

  1. Introduction to Architectural Documentation for Built Heritage
  2. Introduction to Conservation of Stone and Mortar
  3. Introduction to Structural Conservation
  4. Principles of Conservation in the Management of Historic Sites
  5. Introduction to Conservation of Earthen Architecture

ICCROM-ATHAR is committed to the safeguarding of cultural heritage in the Arab region, for the benefit of local societies, individual countries and the region as a whole through the dissemination of the best practices in heritage conservation and management.

** Attendance on three of the five modules is mandatory in order to obtain the course certificate for this introductive course programme of ICCROM-ATHAR.

Module fees for the three modules will be of 1600 US Dollars.

If you wish to participate in more than the three required modules, please indicate this request on the application form. Continue reading…


Archivist – Temporary Term Contractual (TTC), Rome, Italy

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.

(The VA is only available in English)

Location: Rome, Italy
Type of contract: Consultancy fixed term
Organizational Unit: Knowledge and Communication Services, Archives
Deadline: (Midnight Rome Time) 30 April 2017

 

About ICCROM

The International Centre for the Study of the Preservation and Restoration of Cultural Property (ICCROM) is an intergovernmental organization, currently composed of 135 Member States. It aims to the preservation of cultural heritage worldwide through training, information, research, cooperation and advocacy programmes. ICCROM was created by UNESCO in 1956 as an independent organization aimed to enhance the field of conservation-restoration and raise awareness to the importance and fragility of cultural heritage. Continue reading…


Una nuova alleanza europea per il patrimonio culturale

aprile 7, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

E-RIHS LogoDal 29 al 31 marzo scorso, l’ICCROM ha preso parte a una serie di incontri di pianificazione a Firenze, per il progetto E-RIHS per la scienza applicata al patrimonio culturale in collaborazione con il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e diversi altri partner istituzionali.

E-RIHS è un’infrastruttura di ricerca paneuropea, con laboratori e unità di ricerca riuniti in centri nazionali e regionali, che offre conoscenza, competenza assieme all’uso di una strumentazione all’avanguardia, metodologie di indagine innovative e accesso ai dati scientifici. L’infrastruttura è organizzata su quattro piattaforme principali: un’infrastruttura mobile (Molab), che include una strumentazione portatile per svolgere analisi in-situ (on the spot) non distruttive e non invasive, un’infrastruttura fissa (Fixlab) composta da strumentazione su ampia scala, come sincrotroni o acceleratori, archivi di dati (Archlab) contenenti informazioni uniche e preziose che appartengono a musei, gallerie e istituti di ricerca, e Digilab, per fornire un accesso diretto ai dati scientifici e alle informazioni raccolte nelle banche dati, nelle librerie digitali e nelle risorse di conoscenza esistenti. Continue reading…


RE-ORG in Cile, 2018!

aprile 5, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

RE-ORG in Chile in 2018Il 13 Marzo, oltre 200 professionisti cileni del patrimonio hanno partecipato a una conferenza pubblica tenuta da Gaël de Guichen, intitolata “Los depósitos: lugar prioritario para animar los museos  (I depositi – luogo prioritario per animare i musei) presso il CNCR – Centro Nazionale di Conservazione e Restauro a Santiago, Cile. Questo evento ha segnato l’avvio della strategia nazionale cilena RE-ORG, che si concretizzerà completamente nel periodo 2017-2019. RE-ORG Cile è un’iniziativa congiunta della DIBAM – Direzione di Biblioteche, Archivi e Musei e del CNCR.

Dal 13 al 17 Marzo, sette conservatori del CNCR e tre responsabili della collezione della DIBAM, hanno partecipato al workshop di formazione per mentori RE-ORG, durante il quale hanno appreso le caratteristiche essenziali del metodo RE-ORG, e approfondito le capacità di comunicazione e del lavoro di gruppo. Il workshop si è svolto presso il Museo de la Educación Gabriela Mistral, nel quale 2247 oggetti della collezione (tra cui dipinti, busti, strumenti didattici, attrezzature e arredi scolastici del 1900) sono stati risistemati in tre aree di deposito. L’enfasi posta sul carattere pratico del metodo RE-ORG aumenta notevolmente la fiducia del team e rafforza le capacità organizzative. La prossima fase del progetto comprende la selezione dei musei che parteciperanno al workshop nazionale, la preparazione del programma e della strategia di mentoring. Continue reading…


Prioritizzare la conservazione attraverso la gestione dei rischi

marzo 22, 2017

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Inglese e Francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

A Guide to Risk Management of Cultural Heritage Due nuove pubblicazioni online dell’ICCROM e del CCI

Oggi, le istituzioni del patrimonio culturale vogliono dimostrare di essere responsabili, trasparenti e partecipative. Cercano d’investire le proprie risorse in maniera efficace e di coniugare le esigenze della comunità con quelle delle future generazioni. Ispirata ai metodi utilizzati nel campo della salute o della finanza, la gestione dei rischi applicata al patrimonio culturale aiuterà la vostra organizzazione ad individuare le priorità per la conservazione preventiva e la guiderà nella scelta tra le varie opzioni per farvi fronte.

Il metodo ABC presentato in queste pubblicazioni è stato sviluppato nell’arco di diversi anni attraverso corsi internazionali offerti dall’ICCROM e dal CCI e mediante la sua applicazione in molti casi di studio condotti dal CCI, l’ICCROM e colleghi in tutto il mondo.

Il download del metodo è ora disponibile e gratuito in due pubblicazioni integrative:

The ABC Method – A risk management approach to the preservation of cultural heritage (Il metodo ABC – un approccio alla gestione dei rischi per la conservazione del patrimonio culturale)

Questo manuale offre una visione globale sulla gestione dei rischi, applicata alla conservazione dei beni culturali, quali collezioni, edifici o siti. Propone una procedura graduale e una varietà di strumenti per aiutare il professionista del patrimonio ad applicare il metodo ABC al proprio contesto. Il metodo può essere adattato a un’ampia varietà di situazioni, dall’analisi di un singolo rischio alla valutazione completa dei rischi ai quali è esposto l’intero bene. Continue reading…