Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
La RE-ORGanizzazione dei depositi…

La RE-ORGanizzazione dei depositi museali diventa realtà in Emilia-Romagna

Collection Storage in one of the 10 museum engaged
Deposito delle collezioni di uno dei 10 musei coinvolti

Dopo il successo dei primi tre moduli di RE-ORG Emilia-Romagna in Italia, svolti online dal 26 aprile al 3 giugno 2021, ha preso il via la quarta fase dal 4 all'8 ottobre. Questa attività prevede la pratica sul campo per l'attuazione di un piano di riordino utilizzando i musei civici di Modena e Cento come casi di studio.

L'edizione di RE-ORG Emilia-Romagna era prevista dal 2019, tuttavia l'emergenza sanitaria ha costrettogli organizzatori e il team ICCROM a riprogrammare l'attuazione e garantire l'allineamento del progetto alle misure di sicurezza COVID.

Dieci musei sono stati impegnati nella formazione: Museo Diocesano di Fidenza, Museo Civico di Modena, Musei Civici di Cento, MAMbo -  Museo d'Arte Moderna di Bologna, Raccolta Lercaro di Bologna, Istituzione Villa Smeraldi - Museo della Civiltà Contadina di Bentivoglio, Musei Civici  di Forlì, Museo degli usi e costumi della gente di Romagna in Santarcangelo, Museo Casa Pascoli a San Mauro Pascoli, Complesso di San Domenico a Cesena.

Grazie all'allentamento delle misure di contrasto della pandemia nella regione, è stato possibile attivare l'ultimo modulo, durante il quale i 20 partecipanti alla formazione online si sono riuniti di persona per fare esperienza sul campo, realizzando una riorganizzazione in un contesto reale.

Il corso è stato promosso e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna - Servizio Patrimonio culturale, in collaborazione con l’ICCROM, con l'obiettivo di fornire ai professionisti dei musei una formazione qualificata e un'assistenza pratica per ottimizzare gli spazi di stoccaggio e migliorare la conservazione preventiva delle loro collezioni.

Clicca qui per leggere l'articolo originale e saperne di più sul progetto (in italiano).