Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Archivio dell'ICCROM

Archivio dell'ICCROM

La nostra missione

iccrom_records-archives

La missione dell'Archivio dell'ICCROM è di supervisionare e amministrare la creazione, l'organizzazione, la conservazione, la custodia e la selezione dei documenti prodotti dall'ICCROM, ottenendo il controllo fisico e intellettuale sui fondi documentali così prodotti. L'obiettivo è quello di garantire la conservazione a lungo termine dei documenti sia analogici che digitali, e di fornire l'accesso all'Archivio per fini di studio e di ricerca.

Storie di patrimonio culturale e di persone

L'Archivio è il fidato custode della memoria dell'ICCROM. Esso è essenziale per il buon governo dell'organizzazione in quanto fornisce prove, spiegazioni e giustificazioni sia per le azioni passate che per le decisioni correnti. Il patrimonio che conserva è unico e, qualora perduto, non può essere sostituito.

Attualmente l'Archivio conserva oltre 800 metri lineari di documenti prodotti dall'ICCROM a partire dalla sua fondazione nel 1956 fino ad oggi. Questi documenti testimoniano:

  • le attività intraprese dall'ICCROM in tutto il mondo, quali missioni, programmi e progetti di formazione, consulenza, promozione e ricerca relativi alla conservazione del patrimonio culturale;

  • le interazioni con gli Stati membri, le istituzioni partner, le comunità e i professionisti;

  • i processi decisionali ed i lavori degli organi di governo dell'ICCROM: Assemblea generale, Consiglio, Ufficio del Direttore generale;

  • la finanza e l'amministrazione dell'organizzazione.

L'Archivio conserva non solo documenti testuali (sia analogici che digitali) ma anche disegni di architettura (circa 4.500), manifesti, immagini (tra cui oltre 230.000 fotografie analogiche), filmati e registrazioni audiovisive (oltre 10.000) e materiale didattico e scientifico, quali campioni di beni culturali (oltre 5.000, provenienti dalle collezioni di Paolo e Laura Mora, Giorgio Torraca e Rodolfo Luján-Lunsford).

Tra questi documenti si possono scoprire innumerevoli storie del patrimonio culturale e di persone. Ci auguriamo che l'Archivio dell'ICCROM possa stimolare la ricerca e contribuire al progresso nel campo della conservazione del patrimonio.