Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Le pubblicazioni dell'ICCROM dal 1961…

Le pubblicazioni dell'ICCROM dal 1961 al 2003 ora online

ICCROM’s publications from 1961-2003

Un patrimonio di conoscenze e competenze in materia di conservazione, prodotte tra il 1961 e il 2003, è contenuto nelle numerose pubblicazioni passate dell'ICCROM. Finora, queste risorse erano per lo più inaccessibili ai ricercatori e ai professionisti della conservazione, perché i libri erano difficili da ottenere e consultare.

Le cose sono cambiate ora! L'ICCROM, in collaborazione con numerose organizzazioni partner, ha portato a termine un progetto di scansione per rendere queste pubblicazioni disponibili online e informare, così facendo, le nuove generazioni di professionisti della conservazione. Il progetto fornisce in gran parte una storia dello sviluppo del pensiero sulla conservazione e le tendenze nella professione, attraverso l’ottica dell'ICCROM. Queste versioni digitali sono disponibili sul sito web dell'ICCROM e possono essere scaricate e utilizzate gratuitamente dalla comunità della conservazione munendosi di  una licenza Creative Commons Attribution Non-Commercial No-Derivatives 3.0 (BY-NC-ND).  Possono essere visualizzate nella scheda "Risorse  – Pubblicazioni" Tutte le newsletter dell'ICCROM a partire dal 1973 sono state digitalizzate e caricate in maniera analoga.

Ringraziamo tutta la comunità per il sostegno a questo progetto di scansione*, che ha dato nuova vita a passate collaborazioni sulla conoscenza, promuovendo i mandati didattici e formativi dell'ICCROM, fornendo al contempo le basi per stimolare nuove ricerche sulla conservazione.

 


*Queste pubblicazioni hanno visto la partecipazione di istituzioni e di un gran numero di professionisti della conservazione in tutto il mondo (1300 approssimativamente).  Per questo motivo, l'ICCROM ha avviato un processo di approvazione mediante una strategia di comunicazione che prevede la procedura di approvazione tacita, in cui le istituzioni e i collaboratori sono stati informati e invitati a condividere  i loro diritti d'autore per questa iniziativa.  Siamo grati ai numerosi collaboratori  che hanno scritto all'ICCROM approvando con entusiasmo  il progetto e hanno accettato di condividere  i loro diritti d'autore per le singole opere.  L'ICCROM condivide importanti pubblicazioni frutto della  nostra passata collaborazione  con colleghi dell' ICCM, l'ICOMOS, l'UNESCO e altre organizzazioni sui loro siti web istituzionali, così come con i numerosi autori e collaboratori personali che hanno comunicato con noi per approvare il progetto