Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Filter by Region

Il 13 settembre 2021, 19 membri dello staff di nove musei in Bangladesh, Indonesia, Malesia, Myanmar, Filippine e Thailandia si sono incontrati online e hanno iniziato un viaggio di sette mesi con l’obiettivo di riorganizzare le loro collezioni in deposito, nell'ambito di una joint venture del programma CollAsia dell’ICCROM e del National Discovery Museum Institute (Museum Siam) di Bangkok, con il supporto di CHA - Korean Cultural Heritage Administration.

L’ICCROM si unisce alla comunità internazionale della conservazione nell'esprimere tristezza per la scomparsa, la sera del 15 agosto 2021, all'età di 90 anni, del collaboratore di lunga data ed ex membro del Consiglio, il Dr. Om Prakash Agrawal.

Con l'obiettivo di abbattere le barriere linguistiche e promuovere società pacifiche, l’ICCROM ha il piacere di annunciare la pubblicazione della versione francese di PATH - Peacebuilding Assessment Tool for Heritage Recovery and Rehabilitation (Strumento di valutazione della costruzione della pace per il recupero e la riabilitazione del patrimonio).

Dopo il successo della prima Conferenza Soft Power dello scorso anno, la seconda edizione si è svolta il 30 e 31 agosto 2021, col nostro Direttore generale, Webber Ndoro, membro del Soft Power Club, in rappresentanza dell’ICCROM all’evento tenutosi a Venezia in Italia.

Con l'obiettivo di rompere le barriere linguistiche e fornire conoscenze dove sono più necessarie, ICCROM e Blue Shield Germany hanno lanciato una versione tedesca della innovativa risorsa online, Endangered Heritage: Emergency Evacuation of Heritage Collections - Patrimonio a rischio: evacuazione di emergenza del patrimonio delle collezioni, sviluppata in collaborazione con l'UNESCO.

ICCROM e FARO sono lieti di annunciare il lancio della traduzione olandese del Metodo RE-ORG. Da oggi è possibile accedere online a tutto il necessario in sette lingue diverse per impostare il proprio progetto di RE-ORGanizzazione del magazzino.

All'indomani delle devastanti inondazioni in Europa centrale, l’ICCROM si è unito al suo partner di lunga data, l'Istituto Reale per il Patrimonio Culturale (KIK-IRPA), in Belgio, per organizzare una serie di consultazioni per valutare e mettere in sicurezza il patrimonio mobile e immobile danneggiato. Attraverso questa iniziativa di collaborazione, KIK-IRPA e ICCROM mirano a ridurre i rischi e a promuovere un tempestivo recupero, promuovendo il coordinamento tra le agenzie e sviluppando una metodologia comune per la registrazione dei danni e dei rischi nei luoghi del patrimonio colpiti.

L'ICCROM è profondamente addolorato dalla perdita di vite umane e dagli ingenti danni, anche al patrimonio, sia naturale che culturale, causati dai catastrofici incendi che attualmente imperversano in molte parti del mondo.

Mentre il popolo e il governo di Haiti lottano per riprendersi dal recente devastante terremoto e dalle successive piogge, il Direttore Generale e lo staff dell’ICCROM porgono le loro più sentite condoglianze per la pesante perdita di vite umane e gli enormi danni che ne derivano.

Hai una collezione di campioni di materiale che vorresti mettere in mostra? Vuoi condividere con gli altri le scoperte di ricerca fatte utilizzando la tua collezione?