Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Notizie


È con grande tristezza che l'ICCROM annuncia la scomparsa del Dr. Roland Silva, ex Direttore Generale dell'Archeologia dello Sri Lanka ed ex Presidente dell'ICOMOS International.

Si è tenuto lo scorso dicembre il primo workshop RE-ORG in Spagna presso la Biblioteca-Museo Victor Balaguer a Vilanova i la Geltru in Catalogna. È stato svolto nell'ambito della strategia di conservazione preventiva sviluppata dal Dipartimento della Cultura della Generalitat de Catalunya per il periodo 2018-2021, che mira in particolare a migliorare le aree di deposito dei 114 musei della Catalogna. In questo contesto, nel novembre 2019, la Generalitat de Catalunya ha concluso un accordo di collaborazione con l’ICCROM per sviluppare il metodo RE-ORG nei musei della Catalogna.

Il 10 dicembre, l’’ICCROM ha partecipato ad un evento organizzato dall’ambasciata del Qatar a Roma, come parte del programma di festeggiamenti per celebrare la giornata di festa nazionale del Qatar (conosciuta altresì come “Giornata del Fondatore”).

L’ICCROM è lieta di annunciare la pubblicazione della versione portoghese del libro Endagered Heritage: Emergency Evacuation of Heritage Collections (Patrimonio in pericolo: evacuazione di emergenza per le collezioni del patrimonio) tradotto dal Grupo de Amigos do Museu Nacional dos Coches (GAMNAC), in collaborazione con ICOM Portogallo e ICOMOS Portogallo. Il progetto è stato coordinato dal membro del Consiglio dell’ICCROM Isabel Raposo de Magalhães, ed è co-pubblicato da GAMNAC, ICCROM, e UNESCO.

Il Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali (ICCROM), tramite il proprio Ufficio regionale di Sharjah, EAU (ICCROM Sharjah), collabora con l’INTERPOL (l’Organizzazione internazionale di polizia criminale) al fine di organizzare un corso di formazione internazionale sul "Pronto soccorso al patrimonio culturale per la prevenzione del traffico illecito in tempi di crisi". Il corso, che gode del sostegno finanziario del Governo di Sharjah e dell'Ufficio federale svizzero della cultura, si svolge nella sede dell'ICCROM-Sharjah a Sharjah, Emirati Arabi Uniti, dall'8 al 19 dicembre 2019.

Si è concluso il 6 dicembre scorso, presso la sede dell’ICCROM a Roma l’ottavo corso internazionale di primo soccorso al patrimonio culturale in tempi di crisi.
Il corso ha riunito esperti con competenze diverse tra cui il patrimonio culturale, la mitigazione del rischio di disastro, la resistenza urbana, la mediazione, la variabilità climatica e gli aiuti umanitari. La formazione FAC ha consentito loro di apprendere a mitigare i rischi di catastrofi, prevenire i danni al patrimonio culturale in situazioni di crisi, e prendere le misure necessarie a garantire il recupero precoce post-crisi.

Dopo cinque mesi dal successo ottenuto durante il corso RE-ORG avuto luogo nel Museo di Storia Contemporanea della Slovenia (Muzej Novejše Zgodovine Slovenije) in Lubiana, RE-ORG Slovenia è passato alla seconda fase. Dal 22 al 24 ottobre 2019, un gruppo di 11 partecipanti provenienti da 7 musei sloveni si è nuovamente riunito con il fine di riesaminare e realizzare il progetto di riorganizzazione del deposito presentato a maggio 2019.

Nel frangente del programma nazionale a lungo termine RE-ORG Serbia, il primo workshop è stato organizzato dal 2 al 7 dicembre 2019 nel Museo Nazionale in Kraljevo (Serbia centrale). L’istituto ha ospitato 11 professionisti provenienti da 5 diversi musei delle regioni vicine. Il corso ha avuto una durata di 6 giorni, durante i quali i partecipanti hanno imparato come riorganizzare un deposito museale secondo il Metodo RE-ORG e hanno applicato le loro conoscenze riorganizzando il deposito archeologico del Museo Nazionale di Kraljevo.

L’ICCROM, il CCI e la Egyptian Heritage Rescue Foundation sono lieti di offrire il download gratuito del Metodo RE-ORG in due nuove lingue, Italiano e Arabo. Nel mondo esistono oltre 55.000 musei e, in genere, il 90% dei loro oggetti giace nei magazzini. Con la crescita delle collezioni, le risorse finanziarie diminuiscono e i musei si ritrovano a lottare per garantire che i loro tesori in magazzino siano adeguatamente custoditi e accessibili.

Nel 2017, l’ICCROM ha condotto un'indagine pilota sulle collezioni d'arte contemporanea nei musei argentini, in collaborazione con il Ministero della Cultura argentino (Dirección Nacional de Bienes y Sitios Culturales - DNBSC). Tale indagine costituisce la base dell'agenda 2020/2021 dell'ICCROM per valutare i bisogni e migliorare la conservazione e la gestione delle collezioni d'arte contemporanea a livello regionale in America Latina e nei Caraibi.