Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Notizie


Il sondaggio fa parte del progetto APACHE*, un nuovo progetto di ricerca per sviluppare soluzioni di conservazione preventiva efficaci e convenienti per gli oggetti esposti e nei depositi.

Il Museo nazionale di storia contemporanea di Lubiana ha ospitato il programma RE-ORG Slovenia, organizzato dall’ICOM Slovenia.

Gli incendi rappresentano un rischio notevole per i beni del patrimonio culturale nel mondo. Sebbene possa sembrare un "evento raro" dal punto di vista di un'istituzione singola, i grandi incendi possono diventare all'ordine del giorno se si considera il patrimonio totale di una nazione.

L'ICCROM-Sharjah, insieme ai suoi partner di progetto, ha organizzato, dal 10 febbraio al 21 febbraio 2019, due workshop sull'istruzione e la gestione dei musei a Khartoum per la National Corporation for Antiquities and Museums (NCAM) in Sudan, finanziati dal Fondo di protezione culturale del British Council in collaborazione con il Dipartimento per il digitale, la cultura, i media e lo sport.

Il patrimonio dei mosaici è sempre più minacciato dalle moderne costruzioni, dai saccheggi e dalla mancanza di personale qualificato per svolgere i necessari lavori di conservazione e manutenzione. Per soddisfare questa esigenza, dal 26 marzo al 26 aprile 2019, presso l'antico sito di Byblos, in Libano, si è tenuto un corso di formazione internazionale di cinque settimane per la conservazione dei mosaici in situ. L'evento di formazione, che comprendeva sei dipendenti della Direzione generale delle antichità del Libano e sei dipendenti governativi provenienti da Libia, Giordania e Palestina, è stato ideato per sviluppare la capacità delle autorità nazionali responsabili dei siti archeologici in Medio Oriente e Nord Africa di conservare il loro patrimonio musivo. L'evento è stato organizzato congiuntamente dall'ICCROM, dalla Direzione generale delle antichità del Libano e dal Getty Conservation Institute (GCI).

Come parte del progetto di riabilitazione e conservazione “Musei comunitari del Sudan occidentale” per i musei di Omdurman, El Obeid e Nyala, l’ICCROM ha svolto una serie di workshop dal titolo “Valorizzare il ruolo sociale e culturale dei musei comunitari”. Il progetto "Musei comunitari del Sudan occidentale" è finanziato dal Fondo per la protezione culturale del British Council, in collaborazione con il Dipartimento per il digitale, la cultura, i media e lo sport del Regno Unito.

Quest'anno ricorrono i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci (1452 - 1519), il quale, come conseguenza dell'osservazione del mondo naturale, avrebbe scritto: "non esiste nulla di simile ai rifiuti". Il sottoprodotto di un'industria dovrebbe diventare il punto di partenza per un'altra. Le sue parole sono estremamente pertinenti per comprendere il consumo e la produzione sostenibili nel mondo moderno.

I partner sono essenziali per gli interventi di tutela del patrimonio, in quanto la collaborazione può far leva su vari tipi di capitale (ad esempio, finanziario, umano, sociale, materiale) per attività quali la raccolta fondi, la gestione, la ricerca, l'istruzione e la sensibilizzazione. In caso di catastrofe, sono necessari partenariati per coordinare gli sforzi di intervento. L’importanza dell'integrazione della conservazione del patrimonio culturale nelle attività di intervento sta acquisendo sempre maggiore attenzione. In particolare, l'ICCROM è sempre più spesso considerata un partner importante sia per sfruttare la propria rete per accedere alla competenza locale richiesta, sia per formare gli operatori rispetto alle migliori pratiche di gestione.

Al giorno d’oggi, le istituzioni del patrimonio culturale devono cercare di essere responsabili, trasparenti e partecipative, utilizzando le risorse in modo efficace e bilanciando al contempo le esigenze della comunità con quelle del futuro.

L’ICCROM è costernata per l'incendio alla cattedrale di Notre-Dame, ed esprime le sue più sincere condoglianze e la sua solidarietà ai parigini, al popolo francese e alla Chiesa cattolica in questo tragico momento. Si tratta di una perdita immensa per il patrimonio e per il mondo intero.