Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Un anno come nessun altro: Pubblicato…

Un anno come nessun altro: Pubblicato il rapporto annuale ICCROM 2020

A year like no other: ICCROM 2020 Annual Report released

Si è già scritto molto sul 2020, un anno diverso da qualsiasi altro che la storia ricordi. Sicuramente, l'avvento della pandemia globale è stata la storia dominante, mettendo alla prova la resilienza delle nazioni davanti all'improvvisa perdita di vite e mezzi di sussistenza, e in molti luoghi una crisi ancora in corso. Tuttavia, questi sono stati anche 12 mesi in cui siamo stati testimoni di notevoli imprese umane, i vaccini sono stati sviluppati in tempo record e milioni di persone in tutto il mondo si sono mobilitate a sostegno di azioni di trasformazione, dal cambiamento climatico alla giustizia sociale. Alla fine, il 2020 è stato contrassegnato tanto dalla speranza quanto dalla difficoltà - una dicotomia che abbiamo scelto di riflettere nel design del nostro rapporto annuale.

Indubbiamente, il suo elemento più audace è la copertina che raffigura il David di Michelangelo con una maschera sul volto, giustapposto su uno sfondo esuberante. Anche se aperta all'interpretazione individuale, per noi l'immagine simboleggia le nostre motivazioni nel 2020 come un'organizzazione particolarmente interessata all'impatto della pandemia sul patrimonio culturale e determinata ad affrontare positivamente le sfide per i nostri Stati membri. È anche un riferimento all'Italia, il paese in cui ICCROM ha orgogliosamente sede, che è stato tra i primi a subire le conseguenze devastanti del COVID-19. In questo senso, David, come il celebre protagonista che ha sconfitto il gigante, si sente emblematico di sforzi più ampi per superare questo periodo storico di avversità.

Nel complesso, l'uso avventuroso del colore e della grafica in tutto il rapporto annuale rappresenta una rottura delle convenzioni che si addice a un anno che è stato tutt'altro che ordinario, e in cui la centralità dell'arte e della cultura in tutte le nostre vite è stata affermata a seguito della sua limitazione dovuta alle continue restrizioni e altre misure di salute pubblica necessarie. Come innumerevoli altre organizzazioni, siamo stati costretti ad adattarci rapidamente e in modo creativo per garantire che il nostro lavoro potesse continuare senza interruzioni, e per molti aspetti ICCROM è cresciuto da quest’esperienza. Nonostante le battute d'arresto iniziali, abbiamo raggiunto una quantità di risultati significativi in aree fondamentali come lo sviluppo delle capacità, la ricerca e la condivisione delle conoscenze, con benefici per più di 100 paesi. I nostri programmi principali hanno dimostrato di essere agili e robusti, e abbiamo abilmente minimizzato l'interruzione di servizi preziosi, adottando nuove modalità di erogazione dei corsi, e anche lanciando diverse attività prospettiche molto rilevanti.

Come sempre, i nostri traguardi non sarebbero possibili senza il sostegno dei nostri partner, per un totale di 267 nel 2020, e dei nostri 137 Stati membri. Siamo particolarmente grati per la loro generosità e fiducia in un anno in cui nessuno è stato risparmiato dalle turbolenze – questo attesta la forza del nostro impegno condiviso per proteggere e preservare il nostro patrimonio culturale globale. Nei mesi e negli anni a venire ci sarà bisogno di una valutazione onesta e approfondita della risposta internazionale agli eventi del 2020, soprattutto se vogliamo riuscire insieme a realizzare le ambizioni a lungo termine, compresi gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. Per ora, guardiamo con gratitudine a un capitolo eccezionale della storia di ICCROM e attendiamo il prossimo con ottimismo e con un chiaro senso dell'obiettivo.

Webber Ndoro
Direttore generale

Sfoglia il rapporto annuale sul tuo computer, tablet o smartphone o scarica il PDF.