Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Un gioco sul patrimonio con un classico…

Un gioco sul patrimonio con un classico gioco di carte

Date

A heritage spin on a classic card game

"Puoi darmi il 12B, per favore?".

"Non se ne parla! Ma vorrei che mi dessi la 8A per favore - mi mancano solo i piroscafi!

Il tempo nella nostra biblioteca è solitamente dedicato allo studio, alla ricerca e alla catalogazione, ma poco prima delle vacanze di fine anno è trascorso in modo un po' diverso, poiché la squadra si è concessa tazze di tè e biscotti fatti in casa... accompagnati da alcuni giri di un gioco della nostra collezione.

Un gioco, direte voi. Sì, tra tutti i libri si possono trovare alcuni giochi che riguardano il patrimonio culturale e la sua conservazione. Dopo tutto, imparare attraverso il gioco non è solo divertente, ma anche stimolante e può portare ad un successo duraturo - in questo caso, aumentando la consapevolezza della necessità di proteggere il nostro patrimonio.

Il gioco in questione è una versione di quello classico basato sulle carte e noto come Quartetti, dove l'obiettivo è quello di vincere serie da quattro. Questa versione è stata pubblicata in quattro lingue dalla Sezione per la Protezione dei Beni Culturali (PCP) dell'Ufficio Federale della Protezione Civile (UFPP) in Svizzera nel 2012. La PCP è l'istituzione responsabile della protezione del patrimonio nazionale e internazionale.

Diverse caratteristiche delle carte contribuiscono al divertimento del gioco, dalla carta di buona qualità alle foto accattivanti e alle interessanti informazioni sui diversi aspetti della protezione del patrimonio culturale. Le 15 carte coprono i seguenti temi:

A heritage spin on a classic card game

  • Distruzione mondiale dei beni culturali
  • Convenzioni UNESCO
  • Basi legali per la PCP
  • Cosa sono i beni culturali?
  • Edifici
  • Collezioni
  • Archeologia
  • Casi particolari
  • Pericoli in Svizzera
  • Protezione 1: misure
  • Protezione II: Inventario PCP
  • Formazione
  • Partner I: servizi antincendio
  • Partner II: Internazionale e nazionale
  • Informazione e sensibilizzazione

A dieci anni dalla pubblicazione di questi giochi, i musei e i siti del patrimonio culturale escogitano sempre più spesso modi ludici per far scoprire le collezioni al loro pubblico più giovane, mentre varie risorse digitali e applicazioni sono state sviluppate per risvegliare l'interesse nel patrimonio culturale tra i bambini e i giovani. Tuttavia, si può sempre fare molto di più per ispirare le nuove generazioni a prendersi cura di queste cose in modo sostenibile.

Se avete figli o nipoti, le esperienze condivise sono un ottimo inizio, che sia un giro di carte a tema o la riscoperta del patrimonio culturale in un altro modo. L'importante è trovare il tempo, altrimenti rischiamo di perdere ciò che conta di più. Ma quando si gioca insieme, è sempre tempo ben speso!