Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
ICCROM e KIK-IRPA lavorano per il…

ICCROM e KIK-IRPA lavorano per il recupero culturale post-alluvione

 Exterior and interior of a flood affected heritage building. Source: Royal Institute for Cultural Heritage (KIK-IRPA)
Esterno e interno di un edificio del patrimonio culturale colpito dall'alluvione. Fonte: Istituto Reale per il Patrimonio Culturale (KIK-IRPA)

All'indomani delle devastanti inondazioni in Europa centrale, l’ICCROM si è unito al suo partner di lunga data, l'Istituto Reale per il Patrimonio Culturale (KIK-IRPA), in Belgio, per organizzare una serie di consultazioni per valutare e mettere in sicurezza il patrimonio mobile e immobile danneggiato. Attraverso questa iniziativa di collaborazione, KIK-IRPA e ICCROM mirano a ridurre i rischi e a promuovere un tempestivo recupero, promuovendo il coordinamento tra le agenzie e sviluppando una metodologia comune per la registrazione dei danni e dei rischi nei luoghi del patrimonio colpiti.

Hilde De Clercq, direttore generale di KIK-IRPA e membro del consiglio dell’ICCROM, sta guidando gli sforzi di salvataggio culturale in Belgio. A sostegno, il programma di punta dell’ICCROM, First Aid and Resilience for Cultural Heritage in Times of Crisis (FAR), ha organizzato un workshop improvvisato di un giorno che ha coinvolto i principali membri del comitato di risposta alla crisi formato sulla scia delle inondazioni.

Tenutosi il 30 luglio 2021, il workshop online ha riunito 17 professionisti del patrimonio culturale provenienti da varie istituzioni e background, tra cui il patrimonio costruito, il patrimonio mobile, quello umanitario, gli archivi, la storia dell'arte, così come i rappresentanti della comunità belga, per una combinazione di presentazioni e attività di discussione interattiva in plenaria. Per soddisfare il pubblico prevalentemente francofono, due interpreti professionisti, la signora Carole Salas e la signora Morgane Alexandre, hanno fornito volontariamente l'interpretazione simultanea.

La discussione è stata guidata da presentazioni mirate di Aparna Tandon, Senior Programme Leader, programma FAR, Eugenie Crete, ingegnere civile e responsabile della ricerca al CRAterre, Francia, così come Françoise Collanges e Wivine Roland-Gosselin, consulenti scientifici per la conservazione preventiva al KIK-IRPA. Il workshop ha portato allo sviluppo di un consenso comune sui moduli di valutazione rapida dei danni e dei rischi post-alluvione, che sono stati successivamente distribuiti alle parti interessate attraverso il comitato di crisi.

I moduli sono ora disponibili online in francese, olandese e inglese. Per accedervi, cliccare sui link nella barra laterale.

A proposito di KIK-IRPA

L'Istituto reale per il patrimonio culturale fa parte dell'Ufficio federale belga per la politica scientifica ed è dedicato allo studio e alla conservazione dei beni artistici e culturali del Belgio. Il suo mandato include la ricerca scientifica sul patrimonio, la valorizzazione, la conservazione e il restauro, così come l'inventario e la documentazione del patrimonio.

Altre istituzioni partecipanti

IRPA (Institut royal du Patrimoine artistique), BBB (Comité belge du Bouclier Bleu), FWB (Fédération Wallonie-Bruxelles), MSW (Musées et Société en Wallonie), AWaP (Agence wallonne du Patrimoine), CIPAR (Centre Interdiocésain du Patrimoine et des Arts Religieux), CRMSF (Commission royale des Monuments, Sites et Fouilles de la Région wallonne), DHJB (Association royale des Demeures Historiques & Jardins de Belgique), AAFB (Association des archivistes francophones de Belgique), FARO (Institution flamande du patrimoine culturel), Monumentenwacht, ICOM B/FL (conseil international des Musées Belgique/Flandres), ICOM B/WB (conseil international des Musées Belgique/Wallonie-Bruxelles), ICOMOS Belgique (Conseil international des monuments et des sites, Belgique), Archives de l'État, Belgique.