Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Asia e il Pacifico

Asia e il Pacifico

Asia pic

L'ICCROM continua a essere una presenza forte nella regione Asia-Pacifico, grazie a partenariati efficaci e di lunga data. La sua collaborazione continua con la Cultural Heritage Administration (CHA) della Repubblica di Corea, ha permesso all'ICCROM di continuare a perseguire la cooperazione per l'istruzione, la formazione e la ricerca nella conservazione del patrimonio culturale della regione. Il risultato è stato che il programma CollAsia per la conservazione delle collezioni nel Sudest asiatico ha portato avanti nuove attività. L'ICCROM continua ad affrontare le esigenze di costruzione della capacità nella regione Asia-Pacifico, in tutti gli aspetti relativi alla conservazione del patrimonio, con l'obiettivo di promuovere il patrimonio per contribuire allo sviluppo sostenibile nella regione e in tutto il mondo.
Grazie alla sua stretta collaborazione e ai generosi finanziamenti e distaccamenti forniti dalle autorità giapponesi, l'ICCROM è in grado di proporre progetti di collaborazione basati sulla competenza giapponese in materia di retrofitting sismico e soluzioni di rinforzo, che proteggono la vita umana, preservando al contempo strutture storiche, nonché conoscenze olistiche e l'esperienza della carta giapponese, e le tecniche e gli approcci tradizionali di conservazione del paese.

 

Notizie sull'Asia e sul Pacifico

Si è tenuto a Ho Chi Minh, Vietnam, dal 22 novembre al 15 dicembre 2018 il corso internazionale CollAsia "Conservare le collezioni fotografiche e archivistiche". CollAsia è un partenariato di formazione tra l'ICCROM e l’Amministrazione del patrimonio culturale della Corea (CHA) per migliorare la conservazione e l'utilizzo delle collezioni del patrimonio nel sud-est asiatico.

La CHA della Repubblica di Corea sostiene il Programma di leadership del patrimonio mondiale, riconoscendo l'importanza delle persone, della natura e delle interazioni culturali per la gestione del patrimonio.

Il 13 dicembre, il dottor Webber Ndoro, Direttore generale dell'ICCROM, ha visitato la School of Planning and Architecture (SPA) di Nuova Delhi, in India, per discutere del patrimonio culturale con studenti e docenti dell'istituto. Il direttore della scuola, il dottor PSN Rao e il suo preside, il dottor Sanjukkta Bhaduri, hanno illustrato il ruolo dei vari dipartimenti nel campo della pianificazione, degli studi sull'habitat e del coinvolgimento nell'educazione per la conservazione e la gestione del patrimonio culturale in India.

Cicloni, tifoni, inondazioni e terremoti sono stati definiti come le maggiori minacce per lo sviluppo umano e sono inoltre sempre più frequenti, con conseguenze devastanti per il patrimonio culturale. Per questo motivo, ci troviamo sempre più spesso nella posizione di dover essere pronti a intervenire in qualsiasi momento dopo un disastro.

Tipicamente presenti nelle zone collinari, i paesaggi a terrazze del Vietnam hanno consentito di utilizzare le tecniche di coltivazione del riso nei terreni montuosi. Questa pratica agricola ha plasmato paesaggi sorprendenti, in cui le tradizioni e le esperienze di vita legate alla coltivazione del riso continuano a vivere.

I terremoti sono eventi dirompenti che troppo spesso hanno conseguenze devastanti. Lasciano le loro tracce sui paesaggi e sugli edifici, influenzano la vita di chi li vive e possono essere eventi traumatici per queste stesse persone. Ma cosa rappresentano i terremoti nella storia e nella società giapponese, al di là di queste connotazioni negative? Quali sono i segni che i terremoti hanno lasciato al patrimonio culturale del Giappone?

L'ICCROM ha il piacere di presentare una nuova pubblicazione da scaricare gratuitamente Asian Buddhist Heritage: Conserving the Sacred (Patrimonio buddista asiatico: conservare il sacro).

L’Istituto Nazionale di Ricerca per Beni Culturali (NRICH) della Corea ha ospitato il corso internazionale CollAsia dell’ICCROM: Imballaggio e stoccaggio di oggetti e collezioni - Tradizione e modernità a Daejeon, Repubblica di Corea, dall’11 al 25 ottobre 2017.

The cultural landscape of Honghe Hani Rice Terraces in China was the site of the just-completed Course on Management and Monitoring of World Heritage Sites with special reference to China. Nineteen participants from ten countries attended the ten-day course to learn about current thinking, trends and approaches to management of cultural World Heritage properties, focusing particularly on monitoring.

L’Organizzazione per il Turismo, l’Artigianato e il Patrimonio culturale dell’Iran (ICHTO) ha annunciato lo stanziamento di 2,4 milioni di dollari a favore della conservazione dei siti di tutto il mondo legati al patrimonio iraniano.